Strategia Check and Raise

strategia check and rise.jpgNel Texas hold’em, il Check & Raise è una delle strategie di base che dovrebbe essere conosciuta da tutti coloro che iniziano a giocare sui tavoli da poker virtuali o live che siano. Con il Check & Raise si mette in pratica una strategia che è composta da due diverse fasi, come appunto consiglia il nome. Nella prima fase si effettua un semplice Check e se nello stesso giro qualcuno dei giocatori effettuerà una puntata, scatterà la seconda fase e quindi il nostro Raise.

Ma quando è il caso di fare ricorso al Check & Raise? Questa strategia di Texas holdem in diverse occasioni si rivela particolarmente efficacea e può portare a farci guadagnare dei piatti decisamente sostanziosi. Ma prima di addentrarmi sul Check and Raise vorrei dirvi che ho avuto modo di utilizzare questa tecnica su 888 Italia e visto che la loro sala bazzica di pesciolini inesperti, sono riuscito ad ottenere dei risultati eccellenti.

Le situazioni ideali in cui applicare Check and Raise sono i tavoli short-handed e le chiusure di punti forti in fase di flop. La prima situazione, quella del tavolo short-handed, è quella in cui il numero di giocatori seduti al tavolo è compreso fra 3 e 6 e con un po di fortuna dalla nostra, nella maggior parte delle volte in cui faremo Check and Raise, avremo come conseguenza un fold dei nostri avversari che avevano effettuato una semplice puntata.

Insomma in questo caso la nostra azione sarà letta come una dimostrazione di forza e darà l’impressione che noi siamo in netto vantaggio. Ai nostri avversari che così scoraggiati si esimeranno dall’effettuare troppe analisi del gioco, non resta che chiamare un fold. Nella seconda situazione, la strategia del Check & Raise risulta vantaggiosa quando dopo il flop siamo già in possesso di una mano come ad esempio un tris o un colore, piuttosto forte. In questo caso, adottato il nostro Check, dobbiamo cercare di arrivare al river sperando che qualcuno dei giocatori riesca a realizzare una combinazione e quindi possa abboccare.

Ovviamente se la fortuna ci assisterà la nostra mano sarà la migliore al tavolo. In pratica, quando si verifica uno scenario di questo tipo, i nosti avversari con un discreto punto in mano, si sentiranno forti e non ci penseranno troppo a rispondere al nostro Check con una puntata e forse anche una serie di rilanci. A questo punto, se i pesciolini avranno abboccato, scatterà la seconda parte della nostra strategia, quindi daremo libero sfogo al nostro Raise. L’effetto della nostra azione sarà quello di trascinare il nostro avversario nel piatto, che nel frattempo, grazie alla nostra strategia sarà lievitato in maniera vertiginosa.

Strategia Check and Raiseultima modifica: 2011-05-08T17:07:00+00:00da texas-holdem
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento